Impianto per fanghi di perforazione

 

Che cos’è e come funziona  l’impianto fanghi

 

L’impianto fanghi ha lo scopo di separare i detriti dal fango bentonitico ed è stato progettato per facilitarne il riutilizzo in cantiere, preservando al contempo anche lo stato di usura della pompa fango.

L’impianto fanghi è costituito da tre gruppi principali: separatore rotante, pompa a girante arretrata e centralina idraulica.

Principio di funzionamento

1)      Posizionare il separatore sopra o di fianco la “buca” (o vasca in ferro) che contiene il fango bentonitico

2)      La pompa a girante arretrata deve essere immersa in una piccola buca scavata a fianco del foro/pozzo in esecuzione, essa dopo aver aspirato i detriti che escono dal foro,  li trasporta tramite tubo flessibile fino all’entrata del separatore rotante, dove avviene la separazione attraverso una rotazione lenta del rullo.

3)      All’interno di quest’ultimo, è collocata un’elica predisposta al trasporto dei detriti fino all’estremità del separatore, dove, tramite un canale di convogliamento, vengono indirizzati verso il terreno o all’interno di un contenitore

4)      Il fango bentonitico separato dai detriti viene convogliato nella vasca in ferro o nella “buca”

5)      Con questo impianto oltre alla separazione dei detriti solidi, il fango risulta pertanto  pronto per essere aspirato dalla pompa fango, riducendo al minimo l’usura della stessa

6)      L’impianto può essere azionato da una centralina idraulica autonoma o da un circuito idraulico  predisposto sulla perforatrice.

 

 

G.L. Comunicazione